Itinerari religiosi

Klasztor Bernarydynów w Kalwarii Zebrzydowskiej, z dwoma wieżami po bokach, przed nim plac i turyści

Małopolska è tagliata da numerosi itinerari religiosi e di pellegrinaggio. Il Cammino di Santiago di Compostela è uno di quelli con la tradizione più lunga e la sua storia risale al Medioevo. È il percorso che i pellegrini intraprendono per giungere alla tomba di Giacomo il Maggiore in Spagna. In Małopolska si trova un tratto che fa parte del Cammino di Santiago di Compostela e che parte da Korczowa fino a Zgorzelec, marcato in base alla rotta commerciale via Regia; il Cammino di Małopolska da Sandomierz attraverso Cracovia fino a Bielany/Kęty e il Cammino di Beskidy da Wadowice attraverso Szczyrk fino a Cieszyn. Il Cammino mariano collega il Santuario austriaco Mariazell con il santuario di Częstochowa. Arriva fino alla frontiera con la Slovacchia, attraverso Zakopane e Kalwaria Zebrzydowska fino a Częstochowa.Ci sono anche gli itinerari legati ai monasteri – Itinerario cistercense – nell’ambito degli Itinerari Culturali del Consiglio d'Europa e l’Itinerario dell'Ordine del Santo Sepolcro in Małopolska. A Cracovia è stato marcato il tratto dell‘Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa – Itinerario dei Cimiteri, di cui fa parte il cimitero di Podgórze. Tra le rotte religiose troviamo anche: Sentieri Papali – di Giovanni Paolo II, Itinerario di Santa Maria Faustina, Itinerario di San Stanislao ed Itinerario "I Santi di Cracovia".Merita l’attenzione anche l’Itinerario di San Simone da Lipnica